UNITALSI DI CUNEO IN FESTA PER I 90 ANNI DI DON FIORENZO MELLANO

24 GENNAIO 2015

 

Sabato di festa in casa Unitalsi. In un tiepido pomeriggio di fine gennaio , più di trenta soci unitalsiani si sono ritrovati nella sede di Cuneo in occasione dei novanta anni dell’amico Don Fiorenzo Mellano. Nessuno ha voluto mancare a questo appuntamento per festeggiare l’importante traguardo raggiunto da Don Fiorenzo assistente spirituale della sottosezione di Cuneo per molti anni. Il festeggiato, ignaro della festa a sorpresa, appena si è presentato in sede è stato accolto dai copiosi applausi dei tanti amici e soci conosciuti nei vari anni di pellegrinaggi a Banneux. Visibilmente sorpreso ed emozionato Don Fiorenzo ha ringraziato i presenti per la gradita sorpresa, ricordando come in tutti questi anni l’unitalsi ha rappresentato una seconda famiglia e una seconda casa.  Il pomeriggio di festa tra brindisi, fette di torta dolci, e tante chiacchiere, soprattutto con il festeggiato si è concluso dopo più di due ore quando i partecipanti hanno fatto ritorno alle loro abitazioni. Al termine della festa i soci unitalsiani hanno voluto ringraziare Don Fiorenzo, ancora molto attivo, saggio e brillante, per tutti questi anni passati assieme e per non aver mai fatto mancare l’appoggio spirituale in tante attività della sottosezione. I festeggiamenti non finiscono qui, tra qualche  mese ci sarà un ‘altra occasione per onorare Don Fiorenzo che in questo 2015  festeggerà i sessantacinque anni di ordinazione sacerdotale.

Marco Bruno

 

Caro don Fiorenzo,

le voglio dire due parole…la devo ringraziare per essere entrato a far parte di questa famiglia unitalsiana dove lei ha formato la mia fede.

Ho sempre cercato di mettere in pratica le parole e proprio l’altro giorno ho ascoltato il discorso di papa Francesco.

Ricordo quando l’Unitalsi era una cosa lontana da me ed io non volevo chiedere aiuto a nessuno.

E’ bastato salire una volta sul treno che andava a Banneux ed ecco che ho capito e scoperto quale fosse il mio posto.

Ho fatto come Zaccheo a cui Gesù disse:”Presto vieni giù perchè oggi debbo fermarmi a casa tua.” Egli discese in fretta e lo accolse con gioia in casa.

Questa affermazione descrive il mio stato d’animo dopo aver conosciuto l’Unitalsi.

Per me non è solo un gruppo, ma rappresenta una casa dove trovare riparo e conforto.

Lei è stato sempre presente nelle mie faticose tappe e vorrei arrivare alla sua età ed essere proprio come lei!

Anche se qualche volta non stiamo bene è importante saper ragionare ed ascoltare gli altri come fa lei.

Le voglio augurare buon cammino e rimanga sempre così attivo!

Mauro Salvagno

 

20150124_151134

Questa voce è stata pubblicata in cuneo. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.